Biodiversità, Tommasetti a Roscigno per il “Beccaccia day”

Biodiversità, Tommasetti a Roscigno per il “Beccaccia day”

Abbiamo la fortuna di vivere in una regione con tante biodiversità che vanno tutelate”. Così Aurelio Tommasetti, protagonista a Roscigno Vecchia delle “Riflessioni sulla biodiversità”. Il consigliere regionale della Campania della Lega è intervenuto in occasione della prima edizione del “Beccaccia day”, cui hanno collaborato Comune di Roscigno, associazione cinofila “Team Monte Pruno”, Federazione Italiana Beccacciai, Passione Live, Cinofilia & Cultura Venatoria. Un evento che accende i fari sulla conservazione della biodiversità e della salute sul territorio.

La beccaccia è un indicatore fondamentale della salute del nostro ecosistema – ha sottolineato Tommasetti – Le sue sorti sono strettamente legate alla qualità dell’ambiente in cui vive. Per questo è importante la conservazione della biodiversità: non solo una questione di tutela ambientale, ma un valore fondamentale per lo sviluppo delle nostre comunità. Altra parola d’ordine è consapevolezza: questo evento ci invita a riflettere sulle nostre responsabilità perché, alla fine, proteggere la beccaccia e il suo habitat significa proteggere noi stessi e il futuro delle generazioni a venire”.

Il consigliere regionale rilancia anche un tema come il turismo ecocompatibile, “essenziale per valorizzare le bellezze naturali della nostra regione, preservando al contempo i delicati equilibri degli ecosistemi locali. E’ importante anche parlare anche di etica venatoria in quanto la caccia, se praticata nel rispetto dell’etica e delle leggi, può contribuire alla gestione e al controllo delle specie animali. Deve essere ripensata in un’ottica di sostenibilità e di rispetto per la natura, proteggendo le specie che garantiscono un equilibrio tra l’attività venatoria e la conservazione degli ecosistemi”.

Tommasetti ha concluso: “Questo evento sia un momento di riflessione per apprezzare e capire meglio la nostra natura, per valorizzare e preservare le nostre tradizioni, e per creare un dialogo costruttivo sulla gestione responsabile delle risorse naturali”.

Prof. Aurelio Tommasetti

Consigliere Regionale della Campania della Lega
Ordinario di Economia Aziendale

Rettore dell’Università degli Studi di Salerno 

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 0