Caos liste d’attesa all’Asl Salerno, l’ennesima denuncia di Mario Polichetti

Caos liste d’attesa all’Asl Salerno, l’ennesima denuncia di Mario Polichetti (Uil Fpl): “Per una visita allergologica con le relative prove ad un bambino bisogna aspettare il 30 ottobre per accedere alle cure al Distretto Asl di Eboli. Ai cittadini viene negato il diritto alla salute”.

Una famiglia salernitana è costretta ad attendere fino al 30 ottobre per effettuare le prove allergiche al proprio figlio al Distretto Asl di Eboli. L’incredibile attesa viene denunciata da Mario Polichetti, sindacalista della Uil Fpl provinciale e primario del reparto di Gravidanza a Rischio presso l’ospedale di Salerno. Polichetti porta alla luce il grave problema delle liste d’attesa nel Salernitano, sottolineando la necessità urgente di intervenire per risolvere la situazione.

“Non è accettabile che una famiglia debba attendere quasi cinque mesi per una semplice prova allergica”, afferma Polichetti. “Questo è un chiaro indicatore del caos che regna nelle liste d’attesa nel nostro territorio”.

Il sindacalista mette in evidenza che la soluzione non risiede in dichiarazioni vuote, ma in azioni concrete: “Per risolvere la questione delle liste d’attesa non servono giri di parole. Se non si assume personale qualificato, non si risolverà mai nulla. È indispensabile un incremento delle assunzioni per poter garantire servizi sanitari efficienti e tempestivi ai cittadini”.

La situazione attuale delle liste d’attesa dell’Asl di Salerno, dunque, rappresentano un caso emblematico delle criticità che affliggono il sistema sanitario nazionale. Mario Polichetti chiede un intervento immediato da parte delle autorità competenti, affinché si possa porre fine a questa “odissea” per le famiglie salernitane.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.