Carenza di personale all’Azienda ospedaliera universitaria “Ruggi” di Salerno: scatta l’ultimatum della Fials provinciale

Carenza di personale all’Azienda ospedaliera universitaria “Ruggi” di Salerno: scatta l’ultimatum della Fials provinciale

La Fials Salerno, prendendo atto delle segnalazioni pervenute riguardo alle gravi situazioni di disagio che affliggono il personale infermieristico e gli operatori socio sanitari presso l’Azienda “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, esige un intervento immediato da parte della direzione aziendale per risolvere tale problematica.

Il segretario generale della Fials Salerno, Carlo Lopopolo, ha espresso ferma preoccupazione riguardo alla situazione attuale: “Siamo consapevoli delle ingenti difficoltà che il personale infermieristico e socio sanitario del “Ruggi” sta affrontando, con una mole lavorativa eccessiva e condizioni di lavoro insostenibili. È inaccettabile che il personale sia costretto a lavorare in condizioni di stress estremo e ad affrontare una carenza di risorse umane che compromette la qualità dell’assistenza fornita ai pazienti”, ha detto. Lopopolo ha sottolineato l’urgente necessità di un intervento immediato da parte della direzione aziendale: “Esigiamo un impegno celere e concreto da parte dei manager del “Ruggi” per risolvere questa situazione. È fondamentale garantire la sicurezza e l’incolumità sia del personale che degli assistiti. La Fials Salerno sollecita la direzione aziendale a procedere con l’assunzione di personale infermieristico e operatori socio sanitari, al fine di ridurre la mole lavorativa e garantire il diritto al riposo e alle ferie maturate, come previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro vigente”. La Fials Salerno, in caso di mancato riscontro entro sette giorni, si riserva di intraprendere azioni di protesta per tutelare i diritti e l’incolumità dei lavoratori interessati, comprese l’organizzazione di assemblee sindacali e altre iniziative di protesta.
/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 5

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.