Grande successo per l’evento organizzato martedì 26 marzo dal Parco Storico Sichelgaita con il Patrocinio della Provincia di Salerno

Grande successo per l’evento organizzato martedì 26 marzo dal Parco Storico Sichelgaita con il Patrocinio della Provincia di Salerno presso il Museo Archeologico Provinciale di

Salerno, in sintonia con il progetto di “Educazione permanente ” proposto sul territorio: un pomeriggio all’insegna dell’arte, della cultura e della buona musica, presentato da Aniello Palumbo.

Dopo un’accurata visita guidata, a cura Ciro Caserta e Antonella Benincasa, alla riscoperta dei reperti archeologici conservato nel Museo e di un passato che cederebbe all’oblio senza la tutela della memoria, la serate è stata arricchita da un momento musicale

particolarmente raffinato con i Quasimanouche, a conferma che la Musica ben si combina alla storia per diffondere Arte e Cultura.
L’evento si concluso con lo scambio degli auguri pasquali tra i soci e i tanti partecipanti, nell’auspicio che pace e concordia ritornino tra i popoli.

Quasimanouche “è un progetto musicale amatoriale che si basa sulla voglia di suonare la musica che ci piace (il Jazz Manouche o Gypsy Jazz o String Swing), stare insieme in amicizia e coinvolgere altre persone nella nostra passione quando ne siamo capaci”. Musicisti: Fernando Chiumiento, contrabbasso e basso, dirigente medico anestesista rianimatore salernitano, ha sempre coltivato la passione per la musica nello studio di basso e contrabbasso visitando vari generi, frequenta da anni gli ambienti musicali della Campania in vari progetti. Philippe Mougnaud, chitarra, ingegnere aerospaziale parigino trapiantato a Roma, ha all’attivo numerose partecipazioni in manifestazioni musicali in tutta Europa. Giosue Masciari, chitarra, medico ginecologo catanzarese trapiantato a Trento, teatrante e musicista per passione, ha frequentato festival e raduni musicali in tutta Europa. Gualtiero Lamagna, chitarra, agente di commercio, da bambino ha studiato pianoforte per poi dedicarsi alla chitarra, ha suonato con l’Orchestra Europea per la Pace e suona nell’Alexian Group, con Romanì Project e con Cyranò Vatel.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 13

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.