Il pirata dei 7 mari al Dum Dum, tra soul, funk, afrobeat, groove raro e funk tropical

Dum Dum Circus

POPPEN DJ

Il sabato notte in riva al mare

Irriverenti, dissacranti, fuori dagli schemi, ironiche, tra sacro ed effimero, attraversando gli anni ’80, i ’90 e gli over 2000

Domenica 18 giugno ore 15

Mondocane Live set

Il pirata dei 7 mari al Dum Dum, tra soul, funk, afrobeat, groove raro e funk tropical, in un vortice di surrealismo e psichedelia

PAESTUM (Salerno). Irriverenti, dissacranti, fuori dagli schemi, ironiche. Si torna a ballare in riva al mare al Dum Dum Republic, illuminati dal chiarore del luna che si riflette sul mare con due protagoniste indiscusse, le PopPen Dj.

E allora spazio alla fantasia, perché tutto può accadere con il Dum Dum Circus, il lungo sabato notte sotto le stelle del più famoso beach club che sorge all’ombra dei Templi di Paestum, tra ritmi frenetici e atmosfere fantastiche. Destinazione? L’Happy Island del Cilento, dove ancora stupirsi e far emozionare il cuore.

In consolle, sabato 17 giugno 2023, le due performer, come sempre eccentriche e sopra le righe. Unica certezza per la repubblica degli spiriti liberi? il divertimento assicurato! Basta munirsi di allegria e di un pizzico di follia, tra travestimenti, ciglia finte, trucchi, parrucche, boa di piume ed immancabile tacco 12.

«Giugno porterà un sacco di belle cose – raccontano le PopPen – Stiamo già preparando i bauli per il ritorno nell’amata terra di Cilento. Dum Dum arriviamo! I gelsomini invadono le città di profumi e noi appuntiamo le matite per gli occhi e i tacchi a spillo. Speriamo di trovarvi tutti in pista, con il mood, il look, il feel che più vi si addice».

«Sarà una serata carica di energia e di allegria. Le PopPen fanno parte della grande famiglia del Dum Dum Republic, divenuto un punto di riferimento musicale della scenario nazionale, con grandi collaborazioni con festival internazionali – afferma Biancaluna Bifulco, titolare del Dum Dum Republic– Crediamo nella libertà di espressione, nella ricerca della felicità, contro ogni forma di pregiudizio, disuguaglianza o barriera mentale. La creatività è ricchezza, è evoluzione. La nostra filosofia è trasposta nell’ossessiva ricerca di avanguardie musicale, con line up sofisticate e innovative, fuori dagli schemi mainstream e dalle logiche commerciali. Proviamo a trasmettere i nostri valori, attraverso la musica, il più universale dei linguaggi».

«Siate sempre liberi di essere e di amare – prosegue Biancaluna – Ricordiamoci di abbracciare la diversità, di promuovere l’uguaglianza. Insieme possiamo costruire un mondo in cui tutti possano essere liberi di essere se stessi e di amare senza paura».

Geniali e mai scontate, per niente minimal, ma schiave del maximal sia nel look che nel sound, le PopPen sono Brunella Di Montalcino & Marina di Ravenna, aka Half Poppen & Demì Poppen, ovvero Feeder & Fabeat, resident djs negli affollatissimi Party en travestì all’Estragon di Bologna.

In pop we trust”, è il loro mantra. Rassicuranti come la nutella, versatili come il parmigiano, genuine come un frutto staccato dal ramo, che deliziano le piste da ballo con le loro ricette musicali, con un menù che mescola sapientemente la musica pop più frivola con le del rock di sempre, tra sacro ed effimero, attraversando gli anni ’80, i ’90 e gli over 2000. Resistenti ai cambi di stagione, alla crisi e ai radicali liberi, animano i dancefloor a base di fondotinta e di tutto l’immaginario musicale pop degli ultimi cinquant’anni. 

“Le PopPen djs nascono (sotto la stella di Orione) il venerdì Santo del 2004 nell’ormai storico Black B. di Bologna, grazie ad una fortuita sostituzione di un dj troppo devoto alla Santa Pasqua”, raccontano, sempre anticonvenzionali e senza prendersi mai troppo sul serio.

domenica 18 giugno, start alle ore 15, a grande richiesta il live set di Andrea Cota aka Mondocane, sofisticato cultore musicale, affascinerà il parterre del Dum Dum: la sua è una selezione musicale che spazia dal soul al funk, all’afrobeat, con un groove raro e un funk molto tropical, in un mash up dirompente, che farà esplodere le vibrazione del floor sul mare, tra world music e beat selvaggio. Tra surrealismo e psichedelia.

Live Love Dance

RESPONSABILE COMUNICAZIONE

Barbara Landi

Giornalista | Head of Communication | Digital Strategist 

T. 346 7917530 

Mail. barbara.landi3@gmail.com

unnamed.png
83642619_10157077081998310_6068860386352824320_n.png
327971231_759268638468313_5832260387150285760_n.jpg
24883355_10156368130828488_7229401345702497503_o.jpg
352384427_628814622615908_3877988718240769822_n.jpg

350321414_1301964304375423_8075777397671418302_n.jpg

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 0