Indicazioni geografiche, Vuolo: “Più protezione eccellenze del Sud”

Indicazioni geografiche, Vuolo: “Più protezione eccellenze del Sud”

Napoli 14 MAG 2024 – “L’entrata in vigore in Italia del nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche (IG) garantirà uno strumento di protezione aggiuntiva per le eccellenze del SUD Italia” così commenta l’Onorevole Lucia Vuolo, europarlamentare, la pubblicazione della norma sulla Gazzetta Ufficiale.

La DOP economy vale circa 20 miliardi di euro in Italia e 80 miliardi in Europa, quindi il nostro paese rappresenta un quarto delle Indicazione geografiche in valore.

“Nel nuovo regolamento – spiega l’europarlamentare forzista – abbiamo aumentato il livello di protezione dei nostri prodotti, attivando anche azioni di geoblocking per siti che vogliono contraffare le IG europee. Il valore dell’Italian sounding nel mondo equivale a 100 miliardi di euro, pensate a quante finanziarie si potrebbero fare con questi soldi. Ora i tentativi di emulazione saranno ridotti e ostacolati dall’Unione europea. Questo è un chiaro esempio di come l’Italia possa essere garante e protagonista in Europa. Il Mezzogiorno ha un patrimonio di eccellenze agroalimentari ineguagliabile. Penso alle mozzarelle di bufala, il peperone di Senise, la rucola della Piana del Sele, il pomodoro di San Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino, l’uva di Puglia, senza dimenticare i nostri vini. D’ora in poi la vita di chi vuole approfittare delle nostre denominazioni sarà più complicata. Io continuerò a lavorare per la nostra agricoltura” conclude l’Onorevole Lucia VUOLO, candidata nella Circoscrizione Meridionale (Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria Campania e Basilicata) per la riconferma Parlamento europeo.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.