Ironia sull’attentato dell’11 settembre 2001 al comizio organizzato da Forza Italia

Ironia sull’attentato dell’11 settembre 2001 al comizio organizzato da Forza Italia a San Marzano sul Sarno e alla presenza del ministro Tajani. Il candidato sindaco Andrea Annunziata di “Vivi San Marzano” prende le distanze: “Questo modo di fare politica non è corretto. Ironizzare su una tragedia che è ancora una ferita aperta per tutti è inaccettabile”.

In seguito alle gravi dichiarazioni emerse durante il comizio a cui era presente il ministro degli Affari Esteri, Antonio Tajani, a sostegno della candidata Carmela Zuottolo, Andrea Annunziata, candidato sindaco della lista “Vivi San Marzano”, interviene con fermezza per esprimere la propria indignazione.

“Le Torri Gemelle rappresentano una ferita perennemente aperta nel cuore dell’America e di tutti noi. L’attentato dell’11 settembre 2001 ha segnato in maniera indelebile la storia moderna, portando dolore e sofferenza a milioni di persone. È inaccettabile ironizzare su una tragedia di tale portata, mancando di rispetto a tutte le vittime e ai loro familiari”, ha detto Annunziata.

Annunziata sottolinea l’importanza di un dialogo politico basato su rispetto e sensibilità: “Noi della lista “Vivi San Marzano” ci dissociamo fermamente e con indignazione dalle parole ascoltate ieri. Riteniamo che la politica debba essere condotta con rispetto e responsabilità, soprattutto nei confronti di eventi che hanno segnato profondamente l’umanità”.

In conclusione, Annunziata ribadisce l’impegno della sua lista a promuovere valori di solidarietà e rispetto: “La nostra lista è impegnata a promuovere un dialogo politico basato su valori di rispetto, responsabilità e solidarietà. Condanniamo qualsiasi forma di leggerezza o insensibilità che possa ferire la memoria di tragedie così dolorose”.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.