L’Amministrazione Provinciale di Salerno abolisce il corpo della Polizia Provinciale

L’Amministrazione Provinciale di Salerno abolisce il corpo della Polizia Provinciale
e abroga il relativo regolamento

Le segreterie sindacali territoriali di CGIL, CISL, UIL e CSA, unanimemente ai rispettivi coordinamenti della polizia locale, sono rimasti sbalorditi dalla notizia appresa dalla stampa circa l’inaspettata revoca dell’istituzione del Corpo della Provinciale e contestuale abrogazione del regolamento del corpo di polizia provinciale, deliberato dal Consiglio Provinciale nella seduta del 24.05.2023.

Ancora maggiore è lo sbigottimento e la delusione nel constatare il silenzio istituzionale posto in atto dall’Amministrazione Provinciale di Salerno, e l’assenza assoluta di qualsiasi informativa quale presupposto per il corretto esercizio delle relazioni sindacali e dei suoi strumenti indispensabili ad esercitare adeguata tutela lavorativa di tutti i dipendenti appartenenti al Corpo, costituito nell’anno 1997.

Con la scomparsa della Polizia Provinciale, cesseranno i labili controlli istituzionali demandati all’Ente a tutela del territorio, della fauna locale, dei trasporti privati, delle strade provinciali, e dei compiti trasferiti all’ente intermedio su tutta una serie di materie, tra cui i controlli ambientali, attribuiti o delegati dallo Stato o dalla Regione, e di supporto in attività di Ordine e Sicurezza Pubblica richieste ordinariamente dalla Prefettura di Salerno.

Le Organizzazioni Sindacali, al fine di esercitare, in coerenza del vigente sistema delle relazioni sindacali finalizzato ad assicurare relazioni stabili tra enti e soggetti sindacali improntate alla partecipazione consapevole, dialogo costruttivo e trasparente, reciproco considerazione dei rispettivi diritti ed obblighi, nonché alla prevenzione e risoluzione dei conflitti, hanno avanzato urgente richiesta di convocazione di uno specifico tavolo negoziale.

Analoga comunicazione è stata rimessa all’attenzione del Sig. Prefetto di Salerno, a cui viene preannunciato lo stato di agitazione in caso di mancato incontro, a seguito dell’inatteso riordino delle funzioni ovvero dall’abrogazione del corpo di polizia provinciale.

CGIL FP – Alfonso Rianna

CISL FP – Vincenzo Della Rocca

UIL FPL – Gerardo Bracciale

CSA – Angelo Rispoli

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 0