Ruggi, Tommasetti: “Fuga senza fine dalla Torre Cardiologica”

Ruggi, Tommasetti: “Fuga senza fine dalla Torre Cardiologica”

La Torre Cardiologica continua a svuotarsi”. Lo rileva Aurelio Tommasetti dopo l’ultimo addio al Ruggi di uno stimato professionista. Il consigliere regionale della Campania e della Lega si dice amareggiato per la partenza del professor Roberto Citro, che dirigerà il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Campobasso.

Lascia Salerno un’altra colonna della storica Cardiochirurgia oramai smantellata e diventata l’ombra di se stessa – sottolinea Aurelio Tommasetti – E’ una fuga che sembra non avere fine. Ormai periodicamente siamo costretti ad aggiornare l’elenco dei professionisti che hanno contribuito a costruire un’eccellenza del Ruggi. Come avevamo previsto l’addio del primario Severino Iesu, la scorsa estate, era solo l’avvisaglia di quanto sarebbe accaduto nei mesi successivi. E infatti uno dopo l’altro se ne sono andati pure Paolo Masiello, Generoso Mastrogiovanni, Francesco Cafarelli e Mario Miele. Oggi salutiamo il professor Citro chiedendoci se sarà l’ultimo”.

Le preoccupazioni del consigliere regionale sono tutte per il futuro della Torre Cardiologica: “Sono molti gli interrogativi ma non intendo retrocedere nella mia battaglia al fianco dei medici e dei pazienti che pagano lo scotto di politiche sbagliate. La stagione deluchiana prima o poi avrà fine, a chi verrà dopo spetterà l’arduo compito di ricostruire la sanità partendo da quelli che un tempo erano i punti di forza”.

Prof. Aurelio Tommasetti

Consigliere Regionale della Campania della Lega
Ordinario di Economia Aziendale

Rettore dell’Università degli Studi di Salerno 

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.