Un responsabile per Tik Tok e gli altri social all’interno della società Salerno Pulita

Un responsabile per Tik Tok e gli altri social all’interno della società Salerno Pulita. I dubbi di Angelo Rispoli (Fiadel provinciale): “Ma ne avevamo veramente bisogno?”

“Che la buona comunicazione passi, da diversi anni, attraverso i social è cosa risaputa e nota a tutti. Su questo ben vengano gli investimenti. E bene ha fatto Salerno Pulita ad investire affidando ad un professionista valido, fino al prossimo mese di giugno, la gestione dei profili dell’azienda su Twitter, Tik Tok e Instagram. Tuttavia, mi chiedo davvero se non ci siano altri profili idonei all’interno dell’azienda per fare questo. E se davvero la sensibilizzazione di una comunità, come quella salernitana, non andava fatta prima in altro modo e poi sui social. Tuttavia, quella multimediale è una strada da perseguire e ha fatto bene l’azienda a puntarci. Spero, però, che non si tratti dell’ennesima cartina di tornasole a beneficio di pochi e, dunque, a discapito della comunità salernitana”.

Così Angelo Rispoli, segretario della Fiadel provinciale, interviene sull’affidamento diretto che Salerno Pulita ha comminato ad un professionista della comunicazione per la cura dei profili social dell’azienda. “A giugno, quando l’appalto in questione sarà terminato, sarebbe giusto capire in che termini la comunicazione social ha sensibilizzato davvero i salernitani sul corretto conferimento dei rifiuti e quali benefici ha portato alla città sul tema della differenziata. D’altronde sono dati facili da apprendere e, ora che la società ha le professionalità adatte, non sarà un problema comunicarle all’utenza. Da salernitano sono il primo ad augurarmi che questa scelta premi gli sforzi di un’azienda che, nonostante tutto, resta un’eccellenza da salvaguardare visto l’impegno e l’abnegazione dei propri lavoratori”.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 0