Vertenza Prysmian Fos di Battipaglia, la Ugl Chimici, rappresenta dal vice segretario nazionale Enzo Valente

Vertenza Prysmian Fos di Battipaglia, la Ugl Chimici, rappresenta dal vice segretario nazionale Enzo Valente e dal vice segretario territoriale Sabato Ceruso, accoglie con entusiasmo la notizia del potenziale subentro della Jcoplastic ma restano tanti nodi da sciogliere

Ieri mattina, durante l’incontro presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, la società Jcolpastic ha presentato il progetto di reindustrializzazione della Fos Prysmian di Battipaglia. Il vice segretario nazionale Ugl Chimici, Enzo Valente, ha espresso il suo parere al termine del confronto riguardante la vertenza dello stabilimento di Battipaglia, presieduto dal sottosegretario con delega alla crisi d’impresa, Fausta Bergamotto.

La Jcoplastic ha avanzato un’offerta per riconvertire l’impianto produttore di fibre ottiche in una struttura dedicata alla produzione e stoccaggio di energia verde derivante dall’idrogeno. “È importante – sottolinea Valente – che, dopo tanto tempo, ci sia la prospettiva di una reindustrializzazione dell’area con un progetto molto ambizioso. Siamo fiduciosi nella buona riuscita dell’operazione, tuttavia ci sono molti aspetti da approfondire. Auspichiamo che nei prossimi giorni, attraverso incontri sui territori e con le Rsu, vengano fornite risposte ai nostri dubbi per arrivare con un quadro completo al prossimo incontro del 9 luglio al Ministero delle Imprese e del Made in Italy”.

Sabato Ceruso, Rsu Fos e vice segretario provinciale dell’Ugl Chimici Salerno, entra nel dettaglio dei dubbi sollevati: “Restano molti nodi da sciogliere riguardo al progetto e alla rioccupazione del personale, sia nel numero che nelle mansioni che andranno a ricoprire. È necessario definire il piano sociale con Prysmian, che come sindacato vorremmo chiudere prima del raggiungimento del potenziale accordo con Jcoplastic. Inoltre, ci sono da chiarire le tempistiche per la definizione del progetto e la sua fruibilità per i lavoratori, nonché gli aspetti retributivi a fini pensionistici, che riteniamo fondamentali.”

Enzo Valente ha ringraziato il Ministero per l’impegno profuso: “Grazie al ministero delle Imprese e del Made in Italy, alla sottosegretaria Bergamotto e al suo staff, per aver messo in campo tutto l’impegno necessario al raggiungimento di un primo obiettivo importante, quello di non depauperare l’area di Battipaglia. Continueranno, al pari dell’Ugl Chimici, a monitorare il processo dando il supporto necessario per la buona riuscita del progetto”.

Le prossime date cruciali sono il 4 luglio per la definizione del piano sociale con Prysmian, il 5 luglio per chiarimenti sul piano industriale con Prysmian e Jcoplastic, e infine il 9 luglio per un ulteriore incontro al Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.