SCONFITTA CASALINGA PER LA GENEA LANZARA: I SALERNITANI CEDONO ALLA PALLAMANO ROMAGNA

SCONFITTA CASALINGA PER LA GENEA LANZARA: I SALERNITANI CEDONO ALLA PALLAMANO ROMAGNA

Nel terzultimo turno di Regular Season del Campionato Nazionale di Serie A Silver, la Genea Lanzara cede alla Pallamano Romagna. La squadra allenata da coach Pasquale Maione non è riuscita a difendere il vantaggio nei confronti degli avversari che, nel secondo tempo, ha toccato le quattro reti ma poi in casa rossoblu si è spenta la luce.

La Pallamano Romagna è stata più cinica e brava ad approfittare dei numerosi errori commessi dai salernitani in fase di impostazione e di realizzazione, coi rossoblu che in più occasioni avevano dimostrato di poter far propri i due punti.

Così non è stato, ma nessun dramma in casa Genea Lanzara considerando le assenze che continuano ad attanagliare il team caro al Presidente Sica e, comunque, il risultato già acquisito della qualificazioni ai Playoff Promozione. Ciò nonostante, queste ultime gare saranno fondamentali per definire gli accoppiamenti nella fase cruciale della stagione che assegnerà due pass per la massima serie.

L’incontro diretto dai signori Anastasio e Zappaterreno è equilibrato nel primo tempo, con le squadre a segno in maniera pressochè alternata. Si viaggia sul punto a punto, fino a quando il Romagna trova un minimo allungo nei minuti conclusivi ma, allo scadere, i padroni di casa con Lettera in contropiede chiudono il primo parziale di gioco in perfetta parità (11-11 il parziale).

Nella ripresa, la Genea Lanzara si presenta in campo con tutt’ altro piglio e, complici anche le parate di un ottimo Joel Cappellari, trova il massimo vantaggio di quattro reti sul 17-13. Dopodichè il buio. I salernitani non trovano più la via della rete, il Romagna ne approfitta piazzando addirittura un break di 8-0 in proprio favore che vale il momentaneo 17-21. Nel finale, due gol per parte chiuderanno la contesa sul 19-22 finale.

“Sono un po’ amareggiato, dovevamo portare a casa i due punti considerando anche come abbiamo difeso nel corso dei sessanta minuti di gioco – esordisce coach Pasquale Maione – subendo 22 reti ma non riuscendo a concretizzare in attacco. Abbiamo sofferto maggiormente quando il Romagna ha cambiato assetto difensivo, che in realtà avrebbe dovuto avvantaggiarci considerando che non abbiamo grossi tiratori dalla distanza, eppure abbiamo avuto un vero e proprio blackout.

Abbiamo commesso diversi errori in fase di impostazione, è vero che avevamo delle assenze ma potevamo ottenere la vittoria con un atteggiamento diverso. Bisogna, comunque, guardare avanti. Ci sarà immediatamente la possibilità di riscattarci nel prossimo weekend con l’ultimo match casalingo di Regular Season contro il Molteno, altra squadra che milita nelle zone alte della graduatoria. Potremmo ottenere punti preziosi per scalare qualche posizione in classifica per arrivare ancora più carichi ai PlayOff Promozione”.

GENEA LANZARA – ROMAGNA 19 : 22

GENEA LANZARA: Milano A., Senatore 1, Lettera 2, Milano C., Florio, Fragnito 5, Russo, De Luca 2, Rella, Caporaso, Schipani 3, Rossi 3, Mendo 3, Munda, Cappellari, Coviello. All: Maione

I RISULTATI DELLE GARE DELLA 9^ GIORNATA DI RITORNO: CUS Palermo – Campus Italia 35 : 28; Chiaravalle – Lions Teramo 28 : 23; Verdeazzurro – Camerano 27 : 26; Haenna – Cologne 27 : 31; Genea Lanzara – Romagna 19 : 22; San Lazzaro – Molteno 29 : 26.

CLASSIFICA: Camerano 35, San Lazzaro 29, Chiaravalle 28, Romagna 26, Molteno 24, Cologne 22,  Genea Lanzara 20, Haenna 20, Verdeazzurro 15, Campus Italia 8, CUS Palermo 8, Lions Teramo 5.

Genea Lanzara

/ 5
Grazie per aver votato!
Visualizzazioni: 2